venerdì 7 febbraio 2014

Concordia , lunedì riparte il processo!

Il processo a Francesco Schettino riparte lunedì a Grosseto.
Questa volta verranno ascoltati i quattro ufficiali della capitaneria di porto di Palermo che indagarono sull'incidente accaduto alla Costa Fortuna , di fronte l'isola di Capri , nel 2005.
Lunedì verrà ascoltato anche Massimo Garbarino , comandante della Costa Concordia nel 2011 , quando fu fatto un inchino all'isola del Giglio.

INCIDENTE 2005 COSTA FORTUNA

Secondo delle fonti , la Costa Fortuna nel 2005 dovrebbe avere avuto ,durante una navigazione turistica vicino all'isola di Capri , un incidente simile a quello della Costa Concordia.
La nave avrebbe dovuto urtare un basso fondale imbarcando acqua.
Venne riparata successivamente nella notte seguente nei cantieri navali di Palermo.
A dirlo sarebbe stato il fotografo di bordo della nave , il quale , testimone oculare , avrebbe detto tutto dopo l'incidente della Concordia all'Isola del Giglio.


LA PRECISAZIONE DI COSTA 
 Costa Crociere smentisce categoricamente che la nave Costa Fortuna sia stata coinvolta in una collisione con un basso fondale nei pressi di Capri il 13 giugno 2005, che avrebbe provocato una via d'acqua nello scafo, secondo quanto riportato da un fotografo della nave a bordo in quel periodo.La nave, dopo la partenza dal porto di Napoli, avvenuta alle ore 19.00 del 13 giugno 2005, aveva rilevato un problema tecnico minore alla tenuta di un asse porta eliche, che pur non compromettendo la sicurezza della navigazione, aveva consigliato una breve sosta in bacino a Palermo, successivo porto di destinazione della crociera.La riparazione venne eseguita con successo tra il 14 e il 15 giugno 2005. Il 15 giugno la nave potè lasciare il bacino, con certificati rilasciati dal RINA, l’autorità di certificazione competente, e ripartì da Palermo alle ore 9.00 per continuare il suo itinerario di crociera previsto.Costa Crociere si riserva ogni iniziativa legale nei confronti di coloro che continuassero a diffondere notizie dal contenuto diffamatorio per l’immagine della compagnia.


Alla prossima da Navigare che Passione

Adriano

Nessun commento:

Posta un commento